Sidebar Menu

Diario

Domenica 8/12/2019 la Festa di ReteContadina sarà dedicata a Filippo.

 

TMD 2019 01 ANT6560 1 rit01 1366x912pxLa festa annuale di ReteContadina, “Terra Madre Day” si terrà domenica 8 dicembre 2019 presso la Sala delle Associazioni a Pieve di Soligo (TV) in via Giacomo Battistella.  La giornata sarà dedicata alla figura di Filippo Menegaldo, giovane produttore e titolare dell’Azienda Agricola Madorbo di Cimadolmo (TV), prematuramente scomparso nel mese di Agosto 2019.

Filippo era il sostenitore di una agricoltura rispettosa di territorio ed ambiente, aderiva a ReteContadina in quanto ne condivideva i principi nonché l’obiettivo di essere una Comunità Alimentare Locale, una rete di produttori e di consumatori che condividono la stessa visione e missione.

La sua attività continua oggi grazie al lavoro dei suoi famigliari ed in particolar modo dal padre Sergio. Nell’azienda si coltivano, con metodi tradizionali e assolutamente naturali, diverse qualità di zucche che vengonTMD 2019 02 ANT2794 1 1366x912pxo trasformate in confetture, mostarde, liquori e birra, ma anche le more di gelso e il frutto del Mirabolano - chiamato nelle nostre zone “Amolo” – dai quali si ottengono confetture. Interessante poi la coltivazione degli ibridi produttori diretti - Clinto, Bacò e Fragola Bianca - che Filippo, insieme ad altri, stava lottando per far legalizzare.

Solo attraverso la cooperazione tra agricoltori e cittadini si potrà portare a compimento un cambiamento epocale, un’inversione di tendenza, un nuovo progetto agricolo che consentirà a chi coltiva la terra, ai piccoli produttori locali, di vendere il frutto del loro lavoro ricavandone un giusto profitto, mentre il consumatore potrà acquistare prodotti qualitativamente elevati ad un giusto prezzo.

Anche Carlo Petrini, fondatore di Slow Food e ideatore del progetto “Terra Madre” nel suo libro “Buono, pulito e giusto” sostiene che “il vecchio consumatore deve […] iniziare a sentirsi in qualche modo parte del processo produttivo, conoscendolo, influenzandolo con le sue preferenze, supportandolo se in difficoltà, rifiutandolo se sbagliato o insostenibile. Il vecchio consumatore, oggi nuovo gastronomo, deve iniziare a sentirsi coproduttore”.

Dovrà essere alimentato il dialogo, la reciproca conoscenza, tra chi produce e chi acquista; bisognerà ridare la giusta importanza ai contadini che promuovono un modello di sviluppo etico e sostenibile.

Filippo Menegaldo si definiva con orgoglio contadino, non imprenditore agricolo. Bisogna ridare il giusto valore alle parole: contadino è colui che gestisce la terra, non colui che la sfrutta.

Tale cambTMD 2019 04 Filippo Menegaldo VAR9248 rit2io di vocaboli ha conseguenze pesanti: “chiamare un oggetto in modo sbagliato aggrava le sventure del mondo” diceva Albert Camus nell’Homme révolté.

Questo concetto probabilmente farebbe piacere a Filippo Menegaldo.

Abbandonando ogni pensiero retorico vogliamo, in questa giornata di incontro e di festa, ricordare il suo operato, la sua caparbietà nell’inseguire progetti ambiziosi, il suo pensiero ecologico, le idee di questo giovane uomo che aveva un particolare legame con la Terra della Piave e le sue peculiarità, le vecchie viti di uva Clinto e Bacò, le zucche, la frutta locale.

Tutto questo è storia e legame con la terra; è volontà di trasformare un’agricoltura inquinante che distrugge l’ambiente e produce cibo-spazzatura, in una nuova dominante realtà: pacifica, ecologica, sostenibile ed anche felice.

Abbiamo il compito di continuare questo lavoro e divulgare questo messaggio: la ReteContadina dovrà essere esempio per le giovani generazioni.

 

Antonella Pianca

 

Fotografie di Antonella Pianca e Giovanni Damian ©2019

Per saperne di più:

  • Lydia e Claude Bourguignon, Manifesto per un’agricoltura sostenibile, Possibilia Editore di Samuel Cogliati, Sesto San Giovanni (MI), 2018
  • Carlo Petrini, Buono, Pulito e Giusto, Giunti Editore, Milano & Slow Food Editore, Bra (CN), 2016

 

Retecontadina.it - Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Informazioni > COOKIE E PRIVACY POLICY