Filippo Menegaldo, giovane contadino di Stabiuzzo di Madorbo, membro del Consiglio di Retecontadina, se n'è andato a trent'anni per una malattia tremenda che non gli ha dato scampo. Quando Filippo è entrato nel Consiglio, lo scorso anno, tutti sono rimasti sorpresi e ammirati dalla sua passione, dalla sua competenza e dalla sua determinazione ad agire e ad intervenire. Lo abbiamo visto intervenire a Lago, a Cappella Maggiore, a Sernaglia, a Follina a maggio ai banchetti di Marcia Stop Pesticidi. Sempre lucido, sempre preciso, sempre appassionato. Per tutti noi era il canditato ideale per la presidenza del nostro piccolo movimento. Con lui perdiamo un amico, un collega ma anche una grande insostituibile speranza per il futuro.  Nella tristezza di questi momenti, valgono le parole che ci ha lasciato come monito che saranno per noi un impegno ed una promessa " Finchè parleranno di me, io sarò vivo! Grazie Filippo! Vivrai ancora nelle parole e nel lavoro di Retecontadina.